Search

Changemaker, cos’é?

#6_10anni

Uno dei compiti più importanti che abbiamo come esseri umani è quello di lasciare questo mondo meglio di come lo abbiamo trovato. È importante responsabilizzare i bambini fin dalla giovane età a fare buone azioni e dare loro la sensazione di poter cambiare il mondo in meglio. Lo scopo di questo incontro è quello di far sì che i soggetti interessati a cambiare il mondo spieghino le definizioni di base connesse con questo argomento, soprattutto il termine "changemaker". #EducazioneGlobale #CompetenzeperChangemaker


Scopo principale:

  • Conoscere il termine "changemaker" e il senso di agire per cambiare il mondo

Durante questo incontro i partecipanti:

  • Otterranno una maggiore conoscenza dei tanti paesi che ci sono al mondo si interesseranno a cambiare il mondo

  • Proveranno ad analizzare la parola “cambiamento”

  • Conosceranno esempi di changemaker

  • Cercheranno di definire caratteristiche e capacità di cui un changemaker ha bisogno

  • Cercheranno fonti di ispirazione per entrare in azione in prima persona.



1. Storia Leggi ad alta voce la lettera che i partecipanti hanno ricevuto dai viaggiatori: Ciao!

Siamo Anna e Andrea, una ragazza polacca e un ragazzo italiano. Stiamo viaggiando insieme per il mondo, visitando diversi continenti e paesi, spesso molto diversi dai nostri. Ammiriamo splendidi monumenti, trascorriamo tempo nella natura, nella giungla e vicino al mare, ma soprattutto incontriamo persone, adulti e bambini. La loro vita è molto diversa dalla vita che conosciamo in Europa. Con piacere e curiosità arriviamo a conoscere abitanti di vari paesi, parliamo con loro, cerchiamo di capire come vivono la loro quotidianità: dove vivono, cosa mangiano, cosa imparano. Ci piace molto viaggiare, anche se più a lungo siamo in cammino, più ci rendiamo conto che nel mondo ci sono così tante cose che devono essere cambiate. Molti bambini non hanno un posto dove stare per la notte, non possono andare a scuola e gli adulti sono spesso tristi e soli. Inoltre, anche la natura è in pericolo, c'è tanta spazzatura e inquinamento! Per fortuna, incontriamo sulla nostra strada persone meravigliose, che vogliono fare qualcosa per risolvere quei problemi. Li chiamiamo changemakers. E sono dappertutto. Non cambiano il mondo intero in una volta, ma partono dall’ambiente circostante - e questo è importante. I Changemakers sono così interessanti che abbiamo deciso di condividere le loro storie con gli altri. Vogliamo raccontare alcune di quelle storie anche a voi. Ma prima dovete capire bene chi è un changemaker e poi decidere insieme se anche voi volete essere come loro. Incrociamo le dita e speriamo che decidiate di ascoltare le nostre storie e cambiare il mondo insieme! Anna e Andrea Puoi trovare altre informazioni sul viaggio di Anna e Andrea sul sito web: exchangetheworld.info.


2. Game Durante l'incontro conosceremo changemaker di tutto il mondo. Vediamo cosa sappiamo realmente del mondo stesso. I partecipanti conoscono i continenti? Chiedi loro di mostrare i continenti sulla mappa. Aggiungi o correggi se necessario. Metti sui muri, a una certa distanza l'uno dall'altro, dei fogli con i nomi di alcuni continenti: Africa, Asia, Europa, Sud America, Nord America e Oceania. Puoi anche marcare (ad esempio con un filo) quale parte del muro appartiene a quale continente. Quindi, nomina un paese, ad esempio Francia. Il compito dei partecipanti è di toccare il più velocemente possibile la parte del muro corrispondente al continente a cui appartiene la Francia. Ripeti alcune volte, dando nomi di paesi appartenenti a diversi continenti. Quindi, torna alla mappa del mondo. Chiedi quanti paesi ci sono nel mondo. Quanti di loro in ogni continente? Lascia che i partecipanti indovinino e poi dai loro le risposte giuste (Europa - 47, Asia - 48, Australia e Oceania - 14, Africa - 54, Sud America - 12, Nord America - 23, dati ONU).

3. Sondaggio I partecipanti sanno già com’è fatto il mondo. Ora vediamo insieme cosa significa "cambiare". I partecipanti, divisi in piccoli gruppi di 4-6 persone, fanno un sondaggio. Il loro compito è quello di chiedere a persone diverse - passanti, lavoratori dei negozi vicini, ecc. - che cosa significa "cambiare". Qual é la definizione di cambiamento? Attenzione! I partecipanti possono uscire solo se accompagnati da un adulto.. Ricapitola il sondaggio. Confronta le risposte ottenute da diversi gruppi. Che cosa hai imparato sul cambiamento? Parla brevemente della reazione delle persone. Presta particolare attenzione se i bambini incontrano risposte spiacevoli o sorprendenti. Perchè è successo? Perché alcune persone reagiscono al cambiamento con rabbia, paura o tristezza? Chiedi ai partecipanti di pensare ai cambiamenti avvenuti nella loro vita, ad esempio il primo giorno di scuola. È facile cambiare? Probabilmente non sempre, ma può portare molte cose buone, se adeguatamente preparato.

4. Discussione I partecipanti sanno già cosa significa "cambiare". Ma cosa significa essere un agente di cambiamento, un "changemaker"? Chiedi loro di provare a indovinare il significato di questa parola. Cosa fa un changemaker? Riassumi e aggiungi se necessario che il changemaker é una persona che fa qualcosa di buono per la società o l’ambiente. Non deve cambiare il mondo intero che - come già sappiamo - è davvero enorme, è sufficiente che faccia qualcosa nella zona intorno a sé, nel suo paese, città, distretto, scuola o famiglia. Parla ai partecipanti di alcune persone che possono essere chiamate changemaker. Puoi ispirarti alle storie di questo libro (pagine 69-110) o condividere storie di persone della tua comunità (un vicino che ha contribuito a creare un terreno di gioco nelle vicinanze, una persona che ha organizzato un gruppo per costruire una strada insieme, un volontario che aiuti in un rifugio per animali ...). Incoraggia i partecipanti a trovare altri esempi.

5. Gioco Dividi i partecipanti in piccoli gruppi di 4-6 persone. Per ogni squadra, prepara due serie di carte di diversi colori riportando su una l'abilità di un changemaker e sull'altra la sua spiegazione. Nascondi o spargi le carte per la stanza. Il compito di ogni squadra è quello di trovare le carte e abbinarle tra loro, ad esempio: empatia – capire quello che altre persone provano responsabilità – portare a termine i compiti che si é accettato di fare creatività – avere tante idée su come risolvere un problema collaborazione – saper lavorare con gli altri, agire in gruppo consapevolezza – saper ascoltare gli altri e saper osservare quanto succede intorno perseveranza – andare fino in fondo, non perdersi d’animo Alla fine dell'esercizio racconta la storia dei viaggiatori da cui i partecipanti hanno ricevuto la lettera. Spiega che Anna e Andrea, parlando con persone che cambiano il mondo, chiedono loro che cosa è necessario per essere un buon changemaker. Spesso, le abilità che vengono menzionate sono quelle che avete incontrato nel gioco appena concluso. Hanno capito tutti cosa significa ognuna di esse? Conosceremo meglio alcuni di questi changemaker durante i prossimi incontri.

6. Artwork Chiedi hai partecipanti di creare il ritratto di un changemaker, cercando di raffigurare le abilità discusse nell'esercizio precedente. Possono scegliere qualsiasi tecnica vogliano, ad esempio pastelli, pennarelli o un collage di vecchi giornali. Mostrando i lavori, ripeti ancora una volta le abilità presentate nei ritratti.

7. Riepilogo I partecipanti raccontano uno per uno il lavoro che fanno i changemaker. Indirizza la discussione in modo che sia chiaro che anche i bambini possono essere dei changemaker. Chiedi se vogliono cambiare il mondo che li circonda. Decidi insieme se volete continuare il viaggio con Anna e Andrea e conoscere storie di altri changemaker. Concordate anche che d'ora in poi i partecipanti osserveranno il mondo che li circonda per cercare di capire cosa possono cambiare in meglio.

8. Homework Ogni partecipante, a scuola o a casa, dovrebbe fare almeno una buona azione. Assicurati che i partecipanti sappiano cosa può essere fatto (per esempio, fare delle commissioni per un vicino anziano, aiutare un compagno di classe a fare i compiti, preparare con i genitori un regalo di Natale per una famiglia bisognosa).

9. Chiusura dell’incontro I partecipanti imparano un canto che useranno all'inizio e alla fine di ogni incontro sui changemaker: Cambiamo insieme il mondo Facciamolo giocando Per gli altri e la natura Questa è la nostra avventura


Altri compiti per il gruppo:

  • Prepara una raccolta di storie di changemaker che operano nella tua città. Può essere un bel regalo per un amico. O magari puoi fare un album di giovani changemaker?

Hai notato qualche errore nel testo? Vuoi supportarci nella traduzione di scenari e storie in altre lingue? Non esitate a contattarci! Siamo costantemente alla ricerca di persone che ci possano aiutare con qualsiasi lingua. Rendiamo insieme il materiale per changemaker disponibile per più persone! --> hello@exchangetheworld.info


Altre storie di changemaker su: exchangetheworld.info